Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
27 août 2010 5 27 /08 /août /2010 16:26

prosecco.pngIl conte Ancillotto mette in scena un suicidio plateale: notte fonda, al cimitero, con tanto di spadone, guanti neri e magnum di champagne. Cosa può spingere un ricco viticoltore, amante delle belle donne e del buon vino, a prendere una decisione così nera? L’ispettore Stucky si aggira perplesso per stradine tortuose lungo i magnifici pendii delle colline del prosecco. Complice l’estate calda e luminosa, è più sensibile del solito al fascino femmile, variamente distribuito tra le aitanti vicine di casa (le impagabili sorelle di vicolo Dotti), la bella amante del conte defunto, e l’agente Brunetti, discretamente innamorata. Di fascino tellurico è altresì dotata la nipote e unica erede del conte Ancillotto, Celinda Salvatierra, che getta scompiglio tra i borghi minacciando di estirpare i vigneti dalle terre avite per affidarle a una cooperativa di indios coltivatori di banane. Nella piana, non distante dal magico mondo collinare, si ergonoi camini del cementificio. Si vocifera che funga anche da inceneritore, e che diaboliche molecole di diossina finiscano per approdare sugli acini ignari. E quando l’ingegner Speggiorin, direttore del cementificio, viene ucciso con un colpo di pistola, la pistaamorosa sembra subito inconsistente. Chi di inceneritore colpisce… Mentre tutti si affannano a sondare e capire, (e a tenere a bada Celinda Salvatierra) c’è chi, solitario, gratta la ruggine che corrode i cancelli, e le croci del cimitero

 

la prima cosa che ho pensato è stata: ecco un Fred Vargas italiano!

come nei libri della Vargas c'è un commissario.... qui si chiama "Stuky" .....un pò particolare

come nei romanzi della Vargas ci sono omicidi e strampalate indagini

squadre inestigative dai personaggi particolari

però è scritto da un italiano ...... è ambientato nei "miei" paesi ... nei miei luoghi

nelle strade che conosco .... a casa in pratica

ed il bello è proprio questo .... piace ... si piace molto

Romanzo enologico, con tutto l'amore per il prosecco e il buon bere, le viti e l'ecosistema, il rispetto per l'ambiente e la natura.

romanzo ambientalista, tra progresso, capannoni, cementifici, e smaltimento di riufiti .... non proprio del tutto legali e nemmeno tanto "salutari"

romanzo popolare, con i suoi personaggi "paesani" dall'oste Secondo, al parrocco e alla perpetua fino agli extracomunitari Kossovari

un'indagine fantasiosa ..... piena di ironia e saggezza popolare

particolare il personaggio del Conte Ancilotto che non vedremo mai vivo .....

da leggere assolutamente

 

E mi grato. Grato. Grato. Grato. Loro grattano le lotterie ed io gratto la ruggine. Perché la fortuna scivola ma la ruggine rimane, e un popolo sommerso dalla ruggine, un popolo arrugginito, non merita l’impero

Partager cet article

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article

commentaires