Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
21 juin 2012 4 21 /06 /juin /2012 08:00

galeotto-fu-il-libro.jpg

 

(31° libro finito - 2012)

Israel Armstrong - lo sventurato bibliotecario sovrappeso, mezzo ebreo, mezzo irlandese, vegetariano, patologicamente timido e nevrotico, che, alla guida del suo bibliobus lungo le strade dell'Irlanda del Nord, risolve, più che altro per caso, piani criminosi e problemi domestici - è ormai prossimo al suo trentesimo compleanno. Ma le sue speranze di festeggiare l'evento sono stroncate da una terribile circostanza: all'improvviso la figlia di un poliziotto della cittadina di Tundrum sparisce misteriosamente. E Israel ha l'orrenda sensazione che quella sparizione abbia a che fare con quel libro, “Pastorale Americana”, che "lui" le aveva prestato nonostante appartenesse ai cosiddetti Fuori Scaffale, ovverosia quei libri tenuti «sotto il banco di distribuzione, debitamente catalogati e disponibili per il prestito, ma fuori dalla vista dei giovani, degli impressionabili e dei mentalmente infermi». A Israel non resta che ritrovare la ragazzina prima di essere scoperto e radiato dal ruolo di bibliotecario. Come se non bastasse, nel frattempo, deve anche cercare di ricucire con la sua ex fidanzata Gloria, che sembra non volerne più sapere di lui, e organizzare la sua festa di compleanno...

 

non che la saga di Israel sia una delle più belle .... è in effetti senza tante pretese .... i personaggi al quarto libro son sempre quelli e non portano più nessuna ventata di novità

però le storie del Biblobus a me piacciono ..... mi piace trovarmi in Irlanda sperduta nel verde e sotto la pioggia, mi piace bere qualcosa al pub dove le storie si arricchiscono di particolari ad ogni passaggio di bocca, mi piace anche sorridere dell'ingenuità della vita e anche si .... perchè no ... mi piace Israel.

ripeto ... senza tante pretese ... libro divertente ma non esilarante .... storia facile .... buona compagnia

Partager cet article

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article

commentaires