Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
8 juin 2012 5 08 /06 /juin /2012 08:00

 

il-castello-dei-carpazi.GIF

(25° libro finito -2012)

Un oscuro barone melomane vive rinchiuso in un castello avvolto dal mistero di sinistri suoni e urla di provenienza ignota. Un giovane intraprendente decide di investigare i segreti del luogo. Una perfetta macchina narrativa in cui Verne, prima della moda iniziata dal Dracula di Bram Stoker, innesta sul genere gotico la sua caratteristica predilezione per le invenzioni scientifiche: dalle macchine ante litteram per la registrazione di suoni e immagini ai microfoni per lo spionaggio.

Mi sembrava strano che un racconto cosi potesse venir fuori dalla mente di Verne, scrittore con una spiccata predilezione per tutto ciò che è meccanico e futuristico

ma leggendo il racconto ti accorgi che è proprio Verne ad averlo scritto

siamo in un paese, la Transilvania, dove le superstizioni fanno da padrone e dove le varie leggende dei luoghi hanno dato vita a una serie di romanzi e personaggi molto famosi

e naturalmente qui è proprio la superstizione che fa da padrona nel villaggio di Werst e che porta i personaggi ad immergersi in una avventura al castello maledetto fatta tutta di fantasmi visioni e voci tenebrose

ma sarà veramente infestato dai fantasmi quel castello? .... oppure una ricerca sulla storia che ha vissuto nel passato può essere la chiave per svelare il suo segreto?

Partager cet article

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article

commentaires