Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
14 juin 2012 4 14 /06 /juin /2012 08:00

 

il-monastero-dei-lunghi-coltelli.jpg

(28° libro finito - 2012)

Ritorna Barney Thompson, barbiere di Glasgow e killer per caso nella "Bottega degli errori". In questa seconda avventura Barney abbandona la sua piovosissima città per ritirarsi in un convento nel ghiacciosissimo nord della Scozia. Causa di questa fuga è l'eccessiva notorietà a cui lo sottopongono i media dopo che, per una forbiciata non proprio perfetta, ha ammazzato un paio di persone. L'accanimento dei giornali è parossistico. Barney diventa il capro espiatorio di qualunque cosa sia capitata in tutta la Scozia, in qualsiasi epoca. Come le sconfitte della squadra di calcio scozzese: "L'errore di Billy Bremner contro il Brasile nel '74: colpa di Barney Thompson". Ma Barney non fa in tempo a rilassarsi che il convento viene funestato da un terribile serial killer che getta nello sconforto e nel terrore i poveri, ignari monaci e crea non pochi problemi all'ispettore capo Mulholland e al sergente Proudfoot, la coppia di poliziotti più strampalata che mente umana potesse inventare. Citazioni letterarie e cinematografiche, con una trama surreale e molto noir, il libro conferma il particolare black humour di Douglas Lindsay.

 

per Barney è impossibile sfuggire al suo destino ..... ormai è etichettato come serial killer e colpevolizzato per ogni cosa succeda nel mondo .... e cosi cosa resta da fare?

naturalmente quello che tutti farebbero .... scappare e cambiare identità .... fuggire lontano da un destino cosi crudele

peccato che la sua sfortuna lo accompagni e che alla fine entri nuovamente in una storia di cadaveri ed enigmi

viene quasi da pensare se veramente Barney non porti sfortuna .... se veramente non sia colpa sua tutto ciò che di male succede

visto che si trova sempre al posto sbagliato nel momento sbagliato

bello come il primo .... più indagini in questo secondo .... ma la comicità è la stessa

da leggere anche questo

Partager cet article

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article

commentaires