Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
7 mars 2011 1 07 /03 /mars /2011 08:57

libri-proibiti.jpgNew England, 1891. È notte fonda ormai. Nell'antica dimora di Blithe House regnano il silenzio e l'oscurità. Per Florence, giovane orfana di dodici anni, è finalmente giunto il momento che ogni giorno aspetta con ansia. Attenta a non far rumore, sale le scale ed entra nella vecchia biblioteca. Nella grande stanza abitata dalla polvere e dall'abbandono ci sono gli unici amici che le tengano davvero compagnia, i libri. Libri proibiti per Florence. Non potrebbe nemmeno toccarli: da sempre le è vietato leggere. Così le ha imposto lo zio che l'ha allevata con il fratellino Giles. Un uomo misterioso, che l'ha condannata a vivere confinata in casa insieme alla servitù. Ma Florence è furba e determinata e ha imparato a leggere da sola. Ha intuito che nei libri è racchiusa la strada per la libertà. Perché proprio in quella biblioteca, tra i vecchi volumi di Sir Walter Scott, Jane Austen, Charles Dickens, George Eliot e Shakespeare, si nasconde un segreto legato a doppio filo alla morte dei suoi genitori. Una terribile verità che, notte dopo notte, getta ombre sempre più inquietanti sulla vita di tutti. Strani episodi iniziano a sconvolgere la dimora. Prima la morte violenta e inspiegabile di una delle governanti, poi l'arrivo della nuova istitutrice del fratellino, che odia Florence con tutta sé stessa. Per la ragazza camminare per i corridoi della casa è sempre più pericoloso.

 

inizia bene, molto bene questo romanzo

ma poi non si capisce bene il perchè la narrazione si perde per strada e tutti gli enigmi aperti nella prima parte non trovano finale ne soluzione nella seconda, sono dimenticati del tutto.

la scelta del titolo è accattivante e se all'inizio questa biblioteca proibita, polverosa e scura ci fa ben pensare su un romanzo incentrato sui libri mano a mano si scopre che cosi non è

allora l'enigma della perfida istitutrice ...... no nemmeno qui si saprà mai chi era veramente

e lo zio lontano e misterioso? ... rimane tale

e le foto deturpate della mamma del fratellino? ... no nemmeno qui ci sarà risposta

o come detta la quarta di coeprtina .... si scoprirà il mistero sulla morte dei genitori di Florence ..... naaaaaaaa anche qui niente

e Florence stessa che alla fine diventa antipatica e perfino più perfida dell'istitutrice .... che brutto

un finale che finale non è ...... perchè tutto il libro rimane aperto, sapete come quei film che ti lasciano alla fine senza nessuna soluzione

ecco un libro a metà!

e tutti quegli aggettivi trasformati in verbo!!!! ..... ti fan solo venire la voglia di buttare il libro fuori dalla finestra

che idea malsana quella di tutti questi verbi inventati

è il tipico esempio del fatto che tutti possono scrivere libri anche chi scrivere non sa

Partager cet article

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article

commentaires

zidora 16/03/2011 09:58



Oh caspita! Io ho appena cominciato a leggerlo... mi fai scappare la voglia di proseguire...