Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
7 juin 2012 4 07 /06 /juin /2012 08:00

 

la-contessa-sanguinaria.jpg

(24° libro finito - 2012)

La Francia ebbe Gilles de Rais, l'Ungheria Erzsébet Báthory, la Contessa sanguinaria, la Belva di Csejthe. Come già Bataille con il "Processo di GilIes de Rais", la scrittrice surrealista Valentine Penrose (1898-1978) ci fa rivivere questa storia di sangue, di morte e di delirio. Ma "La Contessa sanguinaria" non ci fa solamente penetrare nelle sinistre camere di tortura in cui perirono forse più di seicento fanciulle. Valentine Penrose inserisce la storia di questa donna unica in un grandioso affresco dell'Ungheria tra il XVI e il XVII secolo, illustrando i motivi che resero possibili, e forse ineluttabili, quei tragici eventi.

ho sinceramente amato un'altra versione della storia della Contessa sanguinaria, quella forse più romanzata

questa è molto biografica, non manca di nulla, dal racconto dell'infanzia alle atrocità dell'età più matura

personaggio crudele ma anche molto affascinante quello della contessa di Bàthory, gelida e spietata, pazza oltre ogni limite, narcisista al punto da uccidere per conservare la sua bellezza.

veniamo portati in una Ungheria feudale e barbara, tra lotte di potere e cerimonie aristocratiche, in un paese che solo a leggere la sua descrizione ti fa venire freddo, tra le mani di una delle donne più sanguinarie che siano mai vissute

non ci fa mancare nulla questo libro.... torture sevizie e sangue fanno da padrone

Partager cet article

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article

commentaires