Overblog Suivre ce blog
Administration Créer mon blog
30 août 2007 4 30 /08 /août /2007 16:23
polly1.JPGè arrivato il momento di presentarvi la nostra coinquilina!  Una gattina  di ormai quasi 7 anni  di nome POLLON
ricordo ancora il giorno in cui sono andata a prenderla, la regalavano, insieme ad altri gattini abbandonati .... lei era li in quella gabbietta ... nell'angolino in fondo, mogia mogia e tanto triste, mi si è stretto il cuore e ho pensato a chissà cosa potevano averle fatto e cosi me la sono portata a casa. Era tanto piccola, stava in una mano, avrà avuto si e no 3 mesi, per fortuna mangiava da sola e non miagolava mai. Io vivevo da sola all'epoca e volevo un pò di compagnia e questa cuccioletta di tanti colori e cosi strana, piccola minuta dalle lunghe gambe lunga coda e baffi lunghissimi più da topo che da gatto me ne ha fatto subito tanta! Qunado poi il veterianario mi ha detto che lei appartiene ad una razza particolare chiamata "squama di tartaruga" WOW .... per forza che l'ho scelta!!!!!! io adoro le tartarughe
Cmq abbiamo vissuto da sole per un anno e lei aveva il classico comportamento da gatto: miagolava quando aveva fame, faceva le fusa quando voleva le coccole e quando voleva fare la ruffiana, mi faceva compagnia sul divano quando mi stendevo e dormiva sulla sua cesta, quando ricamavo mi mordeva i fili e me li rubava, e giustamente ha da subito distrutto il divano perchè cosi bello con la stoffa cosi liscia non le è mai piaciuto e ha deciso da subito di renderlo molto naif !
Dopo un anno è arrivato da noi Pucciboy e .... apriti cielo! se ne è innamorata! .... e la nostra vita felice è finita li
da quel momento in poi lei ha deciso che deve dormire con noi e deve assolutamente fare in modo che non ci siano contatti fra di noi di notte, cosi si mette in mezzo e mi spinge lontano con le zampe .... unica mia fortuna è che esiste l'estate e anche lei soffre il caldo cosi almeno nei mesi estivi si sposta in fondo ai nostri piedi ma la cosa non cambia.
Quando Pucciboy torna a casa la sera la trova li davanti alla porta che lo aspetta, come farà mai a sapere che stapolly2.JPG arrivando proprio lui questo non lo so, quando torno io a malapena sposta una palpebra.
Se Pucciboy esce e io rimango in casa devo sopportare i suoi miagolii interrogativi, se esco io non miagola.
Da lui si fare qualsiasi cosa .... da me poco o nulla
A me lascia solo la soddisfazione di venirmi accanto alle 5 di ogni mattina, svegliarmi miagolando e farsi coccolare facendomi le fusa .....ma credo che questo lo faccia solo perchè a Pucciboy non lo svegliano nemmeno i cannoni.
La Pollon è anche famosa per essere un "gatto fantasma" nel senso che ci sono persone che frequentano casa nostra da tempo e che non hanno mai avuto la fortuna di vederla .... questo perchè lei è molto schiva e sceglie in maniera maniacale le persone a cui farsi vedere ..... e sono pochissimi gli "eletti" da cui adirittura si fa toccare.
Però è un bravo gatto, pulito ed educato, sa che io sono un'igenista e pertanto si comporta bene, sa perfettamente che io non metto mai i miei piedi sopra la tavola e quindi non lo fa nemmeno lei ..... sa che io evito di lasciare i miei capelli e i miei peli in giro dappertutto e soprattutto evito che finiscano magari in bocca ai miei ospiti e quindi anche lei per quel che può cerca di dormire sempre e solo sopra le sue copertine (una sul divano e una sul letto) cosi che i peli sono concentrati e più facili da pulire ........ sa che io evito di andare a mettere la mia lingua nelle sue ciotole e pertanto anche lei evita accuratamente di mettere la sua nei nostri piatti o bicchieri ........ e soprattutto, considerato che abbiamo una casa piena di ninnoli vari e che sopra un mobile c'è il grande veliero di Pucciboy con tutti i fili delle vele tirati e frutto di due anni di lungo lavoro, quanto siamo fortunati visto che non ha mai rotto nulla?
polly3.JPGC'è solo una tartaruga di peluche che purtroppo subisce le sue ire, e questo quando io la rimprovero per qualcosa o quando canto ..... la prassi è sempre la stessa: io che le do fastidio, lei che con calma va vicino alla tarta e aspetta che io la guardi, io che dico: non avrai mica il coraggio di farlo vero? e lai che li la prende e ZAC comincia a mordela e a zamparla come fanno tutti i gatti ........... solo questo sfogo
Per il resto una vera Signora Gatta .......ma con lei c'è sempre da morire dal ridere ......... ed è la nostra migliore amica in tutto e per tutto, e quando andiamo in vacanza ci piange il cuore a lasciarla a casa, ma siamo contrari a forzarla ad uscire perchè ha paura, troppa paura ad abbandonare il suo mondo. Preferiamo quindi lasciarla li, tanto ha un sacco di eprsone che si occupano di lei, ogni giorno, vanno li, giocano con lei le fanno compagnia e le danno da mangiare e lei vive serena.
vi piace?
Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article
28 août 2007 2 28 /08 /août /2007 08:26
Eilà gente!! sono tornata
Le vacanze sono finite, tre settimane volate via come se neanche fossero mai esistite, e rieccomi qui di nuovo al lavoro. Tutto come sempre.
Cosa è successo in queste tre settimane? non molto
Sono riuscita a fare tutto quello che mi ero prefissata? NO
riprendiamo i punti .... 1) dovevo allenarmi ogni giorno in bici e fare almeno 20 km x giorno = fatto due volte sole
2) dovevo andare alemno due volte a camminare in montagna = mai fatto
3) dovevo andare a vedere la fiera al borgo = fatto
4) dovevo fare almeno 3-4 giri in moto = fatti 2
5) dovevo andare a trovare tutte quelle persone che non vedevo da mesi = fatto solo in parte perchè logicamente alcuni erano già in vacanza
6) dovevo tinteggiare casa = non ho nemmeno comprato i pennelli
7) dovevo mettere a posto il garage = Pucciboy l'ha fatto a modo suo ma il risultato è almeno passabile
8) dovevo andare a visitare il Vittoriale = ciccia
9) mi dovevo riposare = in parte l'ho fatto
insomma qualcosa ho fatto su ....................
e poi naturalmente sono andata in vacanza con Pucciboy in Irlanda ..... la famosa vacanza .... il famoso tour in bici dell'Irlanda
beh! ragazzi che esperienza! unica .... vi anticipo solo che alla fine sono stati quasi 300 km di pedalate in 6 giorni, tutti in collina/montagna, una sfacchinata unica ..... ma che splendore!
ho tenuto un diario giorno per giorno e lo sto trascrivendo e appena pronto e completo di foto lo pubblicherò .... per chi sarà interessato a leggere di questa avventura ..... unica
poi avrò altre cosettine da raccontare..... un pò alla volta
ciao ciao ciao


Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article
2 août 2007 4 02 /08 /août /2007 11:46

Ieri sera serata in famiglia, siamo andati a casa di mio fratello perché in questi giorni ha ospite in casa sua la cognata che arriva da molto lontano e che vedono si e no ogni 3-4 anni e quindi era carino che ci fossimo tutti per una serata in compagnia di 4 chiacchere multilingue.

Multilingue perché si parlava italiano (io pucciboy i miei due nipoti mio fratello la zia di mia cognata e i miei genitori) si parlava in dialetto veneto (i miei genitori un po’ io e pucciboy e mio fratello) si parlava francese (mia cognata mio fratello la sorella di mia cognata la zia il marito della sorella) si parlava poco francese con misto italiano (i miei nipoti e io) si parlava l’italo-franco-veneto-pappaeciccia e che è una lingue che parla solo mia cognata e che a volte capisce solo lei, che dispone di un vocabolario tutto suo di accenti tutti suoi, di vocaboli inventati di sana pianta e di traduzioni impossibili ….. e dulcis in fundo si parlava il “puppese”, lingua usata solo dal piccolino di 11 mesi ^___^

Insomma è stata una serata un po’ caotica come sono sempre in quella casa li, un misto di discorsi in cui si dice sempre OUI OUI …. E poi sottovoce si fa: cosa ha detto??

E cosi via …… però si è stati bene ….. non si è parlato di lavoro, né di soldi, né di politica ….. ci è concentrati solo sui piaceri della vita, almeno per una volta!

E poi ho scoperto l’esistenza di un mammifero che non conoscevo: il NARVALO …. Voi lo conoscete?narvalo.jpg

Come al solito Pucciboy era informatissimo (grrrrr) ….. io invece avevo già sentito nominare qualcosa ma sinceramente non conoscevo cosi bene il bestiolo

Beh! Insomma ….. la Zia in questione si occupa di tutto ciò che è antiquariato o collezionismo ad alti livelli, nel senso di roba costosa, ma costosa costosa, insomma roba che io manco col cannocchiale potrei mai permettermi ….. e ieri sera è arrivata li con il suo ultimo acquisto…..per l’appunto il dente di un Narvalo

Ben imballato, infagottato, super protetto ….. ma ce lo ha fatto sballare e vedere

Meraviglia!!! Praticamente sembrava un corno….. lungo almeno due metri e mezzo …… bianco, ruvido …. Una cosa particolarissima

Ora il primo mio pensiero è stato come al solito di rabbia!!! Già mi vedevo dei bracconieri che andavano in Antartide a caccia di Narvali a sterminarli per poi vendere i denti (questo sembra sia stato pagato € 13.000,00) …. Ma poi mi è stato spiegato che i Narvali non sono una specie in via di estinzione e che i denti in commercio sono quelli che vengono trovati di animali morti ….. sarà!!

Cmq leggenda vuole che una volta il suo dente venisse venduto spacciandolo per il corno del più leggendario “Unicorno” e in effetti a ben guardarlo da vicino e confrontandolo con le immagini che abbiamo a disposizione devo dire che è ben facile cadere in trappola.

In ogni caso noi poveri ignoranti abbiamo ben pensato che cmq per essere una cosa cosi costosa ….. cosi rara …. Cosi alla non portata di tutti ….. magari porta tanta fortuna! E allora ce lo siamo per bene toccato ^___^ tipo corno napoletano per intenderci, non si sa mai

 
Un po’ di cultura non guasta:

dente-di-narvalo.jpgLa caratteristica più evidenti dei narvali maschio è la singola zanna straordinariamente lunga, che è un dente che si protende dal lato sinistro della mandibola e forma un'elica sinistrorsa. La zanna può essere lunga fino a 3 metri (in proporzione ad un corpo di lunghezza di 4–5 metri) e pesare fino a 10 chilogrammi. Uno ogni cinquecento maschi ha due zanne; questo capita quando cresce anche il dente destro, solitamente di piccole dimensioni. Raramente, le femmine di narvalo possono avere la zanna.

Come le zanne di elefante, se si rompono, le zanne dei narvali non ricrescono.

I narvali maschi pesano fino a 1450 chilogrammi, le femine fino a 900 chilogrammi. La maggior parte del corpo è di colore pallido punteggiato di marrone, sebbene il collo, la testa ed i lati delle pinne siano quasi neri. Gli animali più anziani hanno di solito una colorazione più chiara di quelli giovani.

Il narvalo è privo di pinna dorsale e non presenta il caratteristico muso a becco comune a molti altri odontoceti. È un animale gregario, che vive in piccoli gruppi di 2-12 individui ma che, durante le migrazioni stagionali, forma branchi più popolosi. Da alcune osservazioni è emersa una tendenza di questo animale a formare gruppi uniformi per sesso e fascia d’età, che risulta più netta durante le migrazioni. Il narvalo si nutre di pesci, crostacei e, in particolare, di molluschi cefalopodi, che pesca anche in acque profonde.

Il sistema sociale e il comportamento riproduttivo del narvalo non sono conosciuti, sebbene il dimorfismo sessuale (la presenza dell’unicorno nel maschio e non nella femmina) suggerisca che i maschi si esibiscano e combattano per il diritto all’accoppiamento. In effetti sono stati osservati alcuni maschi duellare servendosi delle zanne e ne sono stati avvistati alcuni con i denti parzialmente rotti o con frammenti di zanne conficcati nelle carni.

Il narvalo veniva tradizionalmente cacciato dagli inuit e da alcune popolazioni nordeuropee per la pelle, per la carne, per il grasso e, soprattutto, per la lunga zanna; quest'ultima veniva utilizzata come ornamento, per farne lavori d'intaglio in avorio e, più raramente, come ingrediente di medicamenti tradizionali. Sebbene oggi il narvalo non risulti in pericolo di estinzione, potrebbe essere danneggiato da un’eccessiva pressione venatoria esercitata direttamente sulle sue popolazioni o sulle sue prede abituali.

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article
23 juillet 2007 1 23 /07 /juillet /2007 14:45
i programmi prevedevano una cena in montagna venerdi sera con i vecchi amici di Pucciboy, compresi i vecchi compagni delle gare di atletica, loro le loro compagne i bimbi e quanto altro ci poteva stare. mangiare far baldoria .... bere ridere ... rimembrare .... magari vedere anche qualche foto sconcia del passato o sentire vecchi aneddoti che fan sempre ridere il cuore e rallegrano l'anima. si doveva far tardi e tornare a casa, magari un pò brilli, con la testa piena di nuovi ricordi assopiti , nuovi nomi e volti nuovi da ricordare e tanti sorrisi . e invece
CICCIA
sabato si prevedeva di fare la brava volontaria la mattina al 118 e poi appena tornata a casa prendere su le moto e via di corsa verso il mare .... una capatina a Jesolulu (Jesolo) ...... per quell'unica volta all'anno in cui ci andiamo, vista la nostra repulsione per il mare che non traspare la sabbia che si attacca anche dove sembra impossibile che si attacchi qualcosa e la folla, la tremenda folla che attira questa città blaneare ..... però una volta all'anno ci si va, di solito per una cena con amici, ma questa volta c'era la mostra delle sculture di sabbia ..... WOW non sono mai riuscita a vederle, e pensare che erano in mostra da più di un mese e io avevo programmato proprio questo sabato .... tra l'altro penultimo giorno di apertura della mostra. e invece
CICCIA
domenica si pensava di oziare, magari andare a comprare un pò di pesce a fare un bel pranzetto ^_^ e poi visto che Pucciboy era di turno al 118 nel pomeriggio io avrei potuto finire un paio di cose con un ricamo in sospeso e soprattutto andare avanti con la lettura ^_^ . quindi tutto all'insegna dell'ozio vero e proprio. e invece
CICCIA

questo è quello che farei alla mia testa quando decide di farmi male come in questo we e mi costringe non solo a letto ma anche a dover rompere le scatole al mondo medico, che potrebbe impegnare in altro modo il suo tempo, a Pucciboy che ha dovuto rinunciare a tutto per fare il crocerossino accanto a me e soprattutto perchè mi ha fatto saltare tutto il mio FIGHISSIMO we programmato da tempo

ghigliottina.jpgGRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR
Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article
20 juillet 2007 5 20 /07 /juillet /2007 09:39

40

Torta.jpgBUON COMPLEANNO PUCCIBOY!!!!!!!!!
BENVENUTO NEL MONDO DEI QUARANTENNI ^______^
P.S. poi vi racconto come festeggeremo
Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article
17 juillet 2007 2 17 /07 /juillet /2007 11:00
tornando a casa dalla montagna  domenica pomeriggio abbiamo trovato  un bel pò di ciclisti che avevano forato , poveri loro, e come se non bastasse sempre in quel punto di strada, tra l'altro in pendenza, un paio di macchine, una da un lato e una dall'altro, anche loro con la gomma a terra.
si è quindi svolto questo dialogo tra me e Stefano:
IO: accidenti che S !
S: infatti, mica un bel posto per forare, e cambiare una gomma qui ancora peggio, stai attenta va!
IO: tra l'altro con la Carlotta (mia macchina) non ho mai forato, figurati! non saprei nemmeno da dove cominciare .... so solo che ho il ruotino e che si trova sotto il pianale del bagagliaio, che il cric dovrebbe essere li .... ma poi il vuoto. Magari il ruotino è anche sgonfio! sai che iella sarebbe!
S: Zitta!
chissà perchè questo zitta me lo sento dire spesso ......
ieri sera ho affrontato la rotonda per arrivare a casa e la macchina ha sbandato e dentro di me ho pensato: NOOOOOOOOOO
parcheggio .... apro lo sportello e ancora prima di mettere tutti e due i piedi a terra un ragazzo che girava li mi fa:
Signora .... guardi che ha una ruota a terra!

Ma porca quella paletta sudicia !!!!!! ..............

morale: ....... devo imparare a stare ZITTA
Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article
16 juillet 2007 1 16 /07 /juillet /2007 11:52

Mandiamoli alla gogna ….. lasciamoli li sulla pubblica piazza sotto il sole cocente, senza acqua ne cibo, per giorni interi, in balia del disgusto dei passanti, della loro rabbia, a subire ogni genere di umiliazione

Era cosi che si punivano, non molti anni fa (se ci pensate bene cosa sono 200 anni?) le persone colpevoli di ubriachezza molesta

Ora basta metterle nelle mani dei giornalisti

In questo fine settimana, come tutti i fine settimana del resto, si è parlato delle stragi della strada, dei morti per incidenti, dove sta la novità??? Miliardi di macchine sulle strade e noi stiamo ancora qui a stupirci perché succedono degli incidenti??? Ma manco con l’aiuto diretto di Dio si possono evitare del tutto. Si sa che i rischi aumentano a dismisura, ed è anche logico che poi finito il we ci mettiamo li a contare i morti ….. che credetemi non sono i numeri che vi propinano i telegiornali ma sono molti di più, perché i telegiornali sono li a dirvelo solo per fare odience e quindi vi danno solo le notizie più strappalacrime, più indignanti, quelle che vi fanno scattare la molla dentro della curiosità morbosa e non vi fa cambiare canale.

Non ne sono immune nemmeno io, tra l’altro per grande colpa di Pucciboy che di telegiornali me ne propina come minimo 4 a sera, risparmiandomi (deos gracias) solo la farsa su rete 4.

Però anche questo fine settimana la mia rabbia è montata a mille, contro i giornalisti in primis, che spesso dimostrano di parlare a vanvera, di parlare pur di far notizia, sono colpevoli di mettere quelle melense musucole di sottofondo per fare in modo che se la lacrima non ti scende ti deve scendere per forza, sono colpevoli di puntare il dito contro qualcuno e di renderlo colpevole ancor prima che ci sia un regolare processo, ancor prima che ci siano dei rilievi, ancor prima che tutti i tasselli siano stati messi al loro posto, sono colpevoli di andare da gente distrutta dal dolore e chiedere: come stai?? (come vuoi che stia testa di c….?) sono colpevoli di essere in questo specifico caso dei perfetti IGNORANTI SUL CODICE STRADALE

Mi riferisco al caso dei tre bambini morti perché la loro auto è stata tamponata da un ragazzo di 24 anni sembra ubriaco

E fin qui è logico indignarsi, indignarsi perché non si guida ubriachi e sono perfettamente d’accordo, indignarsi perché non si va in giro in macchina a combinare guai e a mettere in pericolo la vita di altri e sono perfettamente d’accordo, indignarsi perché tre creature sono rimaste tali e non diventeranno mai adolescenti né adulti e anche qui sono perfettamente ….. anzi di più che perfettamente d’accordo.

Ma a qualcuno è sfuggita l’informazione che in quella macchina viaggiavano in 7 ……….. IN 7 …… in una macchina omologata, testata, fabbricata per la sicurezza di solo 5 persone ….. questi viaggiavano in 7

E io già me li vedo questi 4 bambini …. Sui sedili dietro …. Liberi e felici …. Senza cinture …. Senza nessuna protezione …. A giocare …. Saltare su e giù ….. tanto cosa vuoi che succeda??????

Volete sapere cosa succede? Basta una spinta minima ….. un tamponamento da una macchina che dietro arriva anche a soli 30 km. All’ora ….. un bambino si sbilancia cade a corpo morto in avanti, sbatte la testa sul suo amichetto e gliela sfonda ……… sembra una scena da un film dell’orrore ….. ma purtroppo è la realtà…. È cosi che succede

Nella realtà negli incidenti stradali i bambini sono quelli che riportano meno traumi sapete perché? Perché hanno il loro seggiolino che sommato a quello della macchina più la loro cintura sommata a quella della macchina ecc. ecc. da un potenziale di sicurezza enorme

Non occorre aver fatto un corso per soccorritori come abbiamo fatto noi per sapere queste cose ….. basta un po’ di buon senso ………….

E allora due cose ho da dire ….. primo metto alla gogna tutti quei giornalisti che si limitano a parlare solo del ragazzo ubriaco e tralasciano di dire che in 7 in una macchina non si viaggia

Secondo ai genitori di quei bambini e alla zia che viaggiava con loro …. A queste persone, che saranno anche distrutte dal dolore, ma che non hanno saputo proteggere una cosa cosi importante che gli era stata donata, la vita di un figlio, cosa dovremmo fare?????

Forse battere le mani per la loro bravura l’intelligenza dimostrata???

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article
13 juillet 2007 5 13 /07 /juillet /2007 15:39

Due mesi fa ho comperato due biglietti per uno spettacolo teatrale, la vendita veniva fatta per raccogliere fondi per un’associazione onlus per la ricerca sulle malattie metaboliche.

Ora …. Pur avendo io qui in paese un bel teatro che tutto sommato presenta una lunga serie di spettacoli interessanti nell’arco dell’anno …… mi ostino a comprare questi biglietti per beneficenza …… in fondo mi dico ogni volta sono soldi ben spesi, oltre che per guardare lo spettacolo si fa del bene.

Però se oltre a far del bene si andasse a vedere qualcosa di decente sarebbe meglio!!!!!!

Fino a tre anni fa gli spettacoli erano molto carini …. Compagnie pressoché sconosciute …. A volte commedie conosciute a volte no …. Ma si tornava a casa con il sorriso sulle labbra e con la sensazione di aver trascorso una bella serata dopo esserci fatti anche qualche sana risata.

Poi per un po’ di tempo ho lasciato stare spendendo i miei soldi in altre cose ….. ma quest’anno ho deciso di riprovare ,…….. forse era meglio continuare per un’altra strada

Titolo della commedia “FUOCO LUCE E ANGELI” e fin qui sembra anche carino no?

Commedia di Dante Alighieri e già qui mi dovevo un attimo fermare a pensare …. Pensare al fatto che io Dante poco lo digerivo ai tempi della scuola

Pensare che della Divina Commedia mi ricordo solo: Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai in una selva oscura, che la diritta via avea smarrita ……… si solo questo inizio perché in fondo rispecchia la mia vita (io la diritta via non l’ho mai trovata)

Dovevo pensare che già ai tempi della scuola mi chiedevo perché di questa “Divina” bisognasse trovare l’interpretazione di ogni singola parola ….. o cavolo! Se dice che le anime bruciavano si vede che voleva dire che bruciavano! …. Perché cavolo ci dobbiamo trovare qualcos’altro di oscuro dentro????

Ecco io già ci sconfifferavo poco all’epoca …… e finita la scuola sono stata ben felice di non aver più avuto l’occasione di dividere alcunché con lui ….. quindi ci dovevo pensare un pochino su al fatto di vedere il suo nome sul biglietto!!!!

Altra cosa ….. c’era scritto: Elsinor teatro stabile di innovazione

Ecco …. Qull’innovazione li non andava bene …… perché io che sono una persona tutta pasta e fagioli con l’innovazione del teatro poco ho a che fare ……..

 

Fatto sta che io e Pucciboy siamo andati belli felici e sorridenti a vederci sta roba …….

Devo dire che già dopo i primi due minuti di presentazione, fatta tra l’altro in pessimo italiano pieno di errori (ho tentato di correggere la signora a voce alta ma Pucciboy mi ha detto uno dei suoi soliti ZITTA!) ….. mi era venuto un po’ di latte alle ginocchia

Latte che si è trasformato in yogurt dopo 10 minuti e in panna acida dopo 15

Dopo 20 minuti ho chiesto supplicante a Pucciboy ….. se mi ami portami a casa …….. ma non credo che mi ami abbastanza perché mi ha tenuta li a sopportare quel supplizio per ben due ore

Su un palcoscenico vuoto …… buio …. Con tre schermi che proiettavano immagini apocalittiche …. Tre personaggio (due uomini e una donna) hanno per due ore letto (sono sicura che leggevano da un gobbo) parti dell’inferno della Divina ……. Tutto qui

Ma quello che faceva più male era il loro OOOOOOOOOOOOOOo aaaaaaaa UUUUUUUUUUuuuuu BBBBBBBBB iIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Questi continui alti e bassi della voce ….. quegli occhi spalancati ……

(Gurada che se ti senti male non ti vengo a soccorrrese eh!!!!!!!)

Ma siamo proprio sicuri che all’epoca la gente parlasse cosi?????? …….. no perché se era cosi poveri loro!!!

In sala c’era gente che dormiva …….. gente che è riuscita a fuggire sdraiandosi per terra e camminando come un giaguaro nella savana …….. gente che giurava vendetta alla moglie ……… e io che venivo punita per le mie malefatte da Pucciboy dovendo restare li a sopportare tutto ciò

Però dopo un’ora e mezza di supplizio ho deciso che per non soccombere dovevo fare quello che so fare meglio in assoluto ….. e cioè RIDERE

Trovare il lato comico di ogni cosa ……. E cosi sono riuscita a venirne a capo

 

Una cosa avevano di bello …… una cosa che ho accolto con un caldo caloroso applauso …….. il brano “THE END”  dei DOORS alla fine dei loro deliri

 

Adesso faccio un appello ….. invece che tutto questo teatro innovativo posso riavere un po’ di teatro antico??? Grazie ^___^


Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article
12 juillet 2007 4 12 /07 /juillet /2007 10:03
4 elefanti in una 500??
ma naturalmente due davanti e due dietro
in questi giorni questa vecchia battuta è tornata prepotentemente di moda, come di moda è tornata la mitica 500, la macchina per autonomasia, il desiderio di tutti gli italiani negli anni 50
il simbolo della FIAT ?!?!? ...... del benessere .... e chissà di quante altre cose
a me tutto questo parlare della "mitica" fa pensare a due cose
Primo: alle tasche piene di soldi dei signori Agnelli, ma anche alle tante famiglie che in fondo forse non perderanno lo stipendio e per un pò di tempo, grazie agli ordinativi, lavoreranno sicuri e porteranno a casa i soldini.... e magari poi si compreranno una Yaris
Secondo: mi ha riportato indietro con gli anni, alla mia infanzia, ai tempi in cui la 500 di Zio Mario era la macchina delle mie vacanze
la cinquina color panna ...... il modello base ..... tipo questa per intenderci:
38-fiat-500-copie-1.jpg
quella con il volante fino fino e grande come un ula-op
quella con la messa in moto con le levette, quella dell'aria e quell'altra che faceva un rumore tipo GZZ GZZZGZZZZGZZZZ e poi BRRRR BRRRRRR e viaaaa
quella con i baffetti davanti
quella con il cruscotto praticamente inesistente, con solo il contachilometri e un paio di levettine minuscole per accendere i fanali
ma quella di Zio Mario aveva anche la radio .... era di lusso lei, anche il mangianastri (mangia perchè a volte se li mangiava proprio ... li masticava anche) .... e i nastri erano delle pizze grandi come un'enciclopedia che se volevi averne più di uno in macchina dovevi rinunciare a portare via un passeggero
con i sedili fissi ... altro che ribaltabili
per far salire quello dietro alzavi e via
niente cinture (che roba è?)
i finestrini a manovella
una velocità massima credo di circa 80 km. l'ora ..... ma a noi sembrava di volare
io passavo le mie vacanze dai nonni dove viveva anche lo Zio e la mitica 500
lei di notte dormiva sotto il portico e di giorno all'ombra della pianta di fichi
avevo il permesso di stare li dentro ad ascoltare il mangianastri o la radio per un pò, facendo finta di guidarla .... che forza!!! l'apertura totale delle mie braccia non bastava per tutto il volante ahahaha
ebbene si in questi giorni tutte queste cose mi sono tornate in mente, e devo dire che rivederla cosi nuova ma cosi simile a quello che era una volta mi ha fatto venire voglia di infanzia
e cosi ho anche contagiato il PUCCIBOY che si è fatto venire la 500mania .... e adesso ne sa più di me
mi ha anche mandato questo link www.fiat500.com dove si può andare e provare a personalizzare la macchinina a proprio piacere
insomma è come un virus e lui ne è stato contagiato
ma i miei ricordi non li può avere
bie

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article
11 juillet 2007 3 11 /07 /juillet /2007 16:26
Siccome che la LAURA ce l'ha ..... la SANDRA ce l'ha ........... TIZIO ce l'ha ............... CAIO ce l'ha .......... SEMPRONIO  ce l'ha
no, non l'alito profumato! ma il BLOG
mi son detta: Ma possibile che con tutto quello che chiaccheri tu non abbia nulla da scrivere?
e allora eccomi qui! .... io ci provo, non so cosa verrà fuori, primo perchè non ci capisco nulla di pc e non so nemmeno se verrà fuori questa pagina
secondo perchè magari proprio perchè ho tanto da parlare poi non avrò nulla da scrivere
terzo perchè magari tytto quello che c'è da dire lo hanno già detto gli altri
e quarto perchè ..... non so perchè
cmq mi faccio un in bocca al lupo da sola .....e per adesso non dico nulla a nessuno dell'esistenza di questo blog .... poi si vedrà
ciao ciao

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article