Overblog Suivre ce blog
Administration Créer mon blog
21 juin 2012 4 21 /06 /juin /2012 09:39

il-dittatore-poster-italia_mid.jpgHaffaz Aladeen è il dittatore di Wadiya, paese immaginario del nord Africa. Capriccioso e volubile, il generale e supremo leader partecipa (e vince) alle sue olimpiadi, recita nei suoi film, comanda un esercito di (belle) donne, le colleziona nel suo letto e dentro una polaroid, detesta le bombe spuntate e adora le armi chimiche, ha il vizio delle pene capitali, dei cartoni animati e della Wii. Antidemocratico e orgogliosamente idiota, Haffaz Aladeen è ‘invitato' dalle Nazioni Unite a dimettersi. Risentito e ostinato a mantenere le redini del proprio paese, partirà alla volta degli Stati Uniti per rispondere davanti al mondo delle proprie (male) azioni.

 

Perché voi americani siete contro dittatura?

Provate a immaginare Stati Uniti come grande dittatura

Potreste dare a a uno per cento di popolo tutta ricchezza di nazione

Potreste fare vostri amici ricchi più ricchi tagliando loto tasse e pagando cauzione quando perdono il gioco

Potreste ignorare Esigenze di poveri come salute istruzione

Potreste torturare stranieri prigionieri

Potreste avere Elezioni truccate

Potreste mentire su perché vai a fare guerra

Potreste far credere che l’informazione non è pilotata

Potreste usare i media per creare panico e diffondere false informazioni

……………………………………….

Lo so che per voi è impossibile da immaginare …. Ma provateci ……perché essere contro Dittatura?

 

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans film
commenter cet article
18 février 2011 5 18 /02 /février /2011 08:13

il-discorso-del-re-poster-italia_mid.jpgDuca di York e secondogenito di re Giorgio V, Bertie è afflitto dall'infanzia da una grave forma di balbuzie che gli aliena la considerazione del padre, il favore della corte e l'affetto del popolo inglese. Figlio di un padre anaffettivo e padre affettuoso di Elisabetta (futura Elisabetta II) e Margaret, Bertie è costretto suo malgrado a parlare in pubblico e dentro i microfoni della radio, medium di successo degli anni Trenta. Sostituito il corpo con la viva voce, il Duca di York deve rieducare la balbuzie, buttare fuori le parole e trovare una voce. Lo soccorrono la devozione di Lady Lyon, sua premurosa consorte, e le tecniche poco convenzionali di Lionel Logue, logopedista di origine australiana. Tra spasmi, rilassamenti muscolari, tempi di uscita e articolazioni più o meno perfette, Bertie scalzerà il fratello “regneggiante”, salirà al trono col nome di Giorgio VI e troverà la corretta fonazione dentro il suo discorso più bello. Quello che ispirerà la sua nazione guidandola contro la Germania nazista.

 

Un film assolutamente da vedere

la bravura di Colin Firth è palpabile

non è facile interpretare questo ruolo, perchè non appartiene solo ad una persona balbuziente, ma ad un regnante balbuziente, un regnante che oltretutto deve tenere saldo il suo popolo, dandogli fiducia e coraggio

si ok .... non è reale ... ma se recitato male sarebbe stato orribile

e invece Firth è di una bravura sublime ..... emozionante .....

il film è commovente, toccante ...... umano, storico senza cadere della pesantezza della storia o nei consueti kolossal ..... ma anche divertente,

divertente soprattutto nelle pratiche a volte poco ortodosse di Lionel per curare la balbuzie

molto ben interpretato anche il ruolo di Lady Lyon dalla sempre più brava Helena Bonhan Carter, la sua regalità sembra appartenerle da sempre e ci fa dimenticare altri suoi ruoli un pò meno conformisti

direi molto bene meritate le nomination all'oscar ...... del resto è tra i favoriti su più di qualcuna

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans film
commenter cet article
15 février 2011 2 15 /02 /février /2011 08:36

la_versione_di_barney_locandina1.jpgBarney Panofsky è un produttore televisivo ebreo che vive a Montreal, dove colleziona mogli e bottiglie di whisky. Figlio affettuoso di un poliziotto in pensione col vizio del sesso e degli aneddoti, Barney è incalzato dalle ambizioni e dalle calunnie del detective O’Hearne, convinto da anni del suo coinvolgimento nella scomparsa di Boogie, amico licenzioso e scrittore dotato. Dopo l’uscita del libro di O’Hearne, che lo accusa di omicidio e di ogni genere di bassezza, Barney si decide a dare la sua versione dei fatti, ripercorrendo la sua (mal)educazione sentimentale e la sua vita fuori misura, consumata nell’Italia degli anni Sessanta e perseverata in Canada. Tra una partita di hockey e una boccata di Montecristo, l’irrefrenabile Barney rievoca il suo primo matrimonio con una pittrice esistenzialista e suicida, riesamina le seconde nozze con una miliardaria ebrea e ninfomane e riconsidera gli errori fatti con la sua terza e amatissima consorte, speaker garbata e madre dei sui due figli.

 

lo svolgimento del film è totalmente privo di una voce fuori campo, cosa che secondo me sarebbe stata un complemento utilissimo per la narrazione della storia stessa

è vero! è sempre molto difficile portare un libro su uno schermo, e lo è sicuramente ancor di più con la storia di Barney, nel libro scritta con i classici flashback dei malati di alzheimer .... saltando di palo in frasca e a volte rendendo quasi difficile seguire il filo del discorso

però nel libro si capiscono meglio gli stati d'animo ..... e il perchè dei fatti

nel film ... pur rimanendo un ottimo film di cui sono rimasta entusiasta ..... manca propro quella descrizione di fondo

e cosi per molti ci si ritrova a guardare una semplice storia ..... mentre Barney è molto di più

è ironico, è dissacrante, è innamorato perdutamente, è sconsolato, ..... è tante cose

ne viene in ogni caso fuori un bellissimo film .... si guarda divertendosi .... e con le lacrime nelle ultime scene (molto ben interpretate) in cui Barney si ammala di alzheimer .... con la conclusione e la soluzione finalmente della morte di Boogie

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans film
commenter cet article
18 janvier 2011 2 18 /01 /janvier /2011 08:40

Skyline_2010.jpgIl fotografo Jarrod e la sua compagna Elaine (che gli rivela di essere incinta) hanno raggiunto Los Angeles per partecipare alla festa di compleanno del migliore amico di Jarrod, Terry. Il risveglio dopo i festeggiamenti non è dei migliori. Nel cielo della città si librano veicoli spaziali alieni che emanano un forte raggio luminoso azzurro che attrae irresistibilmente lo sguardo degli umani provocando in loro mutazioni fisiche. Dì lì a poco compariranno anche enormi astronavi pronte a risucchiare al loro interno chiunque si trovi a portata. Come fare a sfuggire a una morte che sembra certa mentre i soccorsi non arrivano o risultano impotenti?

 

Ecco il risultato è che non si sfugge alla morte

il finale è a dir poco ridicolo, volevano lasciare qualcosa su cui riflettere? ... cosa?

al di là di buoni effetti speciali tutto il resto è patetico, ambientazione e sceneggiatura fanno acqua da tutte le parti

un solo consiglio: non spendete i vostri soldi per questa schifezzuola

è il peggior film che io abbia visto negli ultimi 10 anni

 

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans film
commenter cet article
17 janvier 2011 1 17 /01 /janvier /2011 09:46

che_bella_giornata-19419146.jpgChecco, security di una discoteca della Brianza, sogna di fare il carabiniere ma viene respinto al colloquio. Grazie alla raccomandazione di uno zio presso il vescovo di Milano, si ritrova a lavorare come addetto alla sicurezza del Duomo. Qui conosce Farah, una ragazza araba che si finge studentessa di architettura per avvicinare la Madonnina, ai piedi della quale medita in realtà di depositare una bomba per vendicare l'uccisione della sua famiglia. Checco abbocca immediatamente all'amo di Farah –lui pugliese di madre tarantina e lei “francese di madre bina”- ma quel che la ragazza non può immaginare è che la maggior minaccia per il prossimo e per il patrimonio artistico italiano è rappresentata da Checco stesso: un esplosivo connubio di ignoranza e beata, razzista ingenuità.

 

visto ben due volte, la prima io e Pucciboy .... pur non essendo il genere di film che amiamo vedere al cinema ... avevamo bisogno di un pò di allegria

la seconda ieri con il gruppo del Papavero Blu .... i ragazzi disabili hanno scelto questo film .... e devo dire che si sono veramente divertiti

la prima volta abbiamo riso dall'inizio alla fine .... la seconda .... pure

anche se le battute le conoscevamo .... anche se sapevamo cosa sarebbe successo ..... la comicità di Zalone ti prende ogni volta come se non lo avessi mai sentito prima

non mancano nel film però molti spunti per pensare ... perchè nella sua stupida/ingenuità checco batte la lingua sul dente che duole

vedi ...... ogni eprsona è libera di pregare il Dio che vuole

vedi ..... torno dall'Afghanistan appena finito di pagare il mutuo, mi danno 6.000,00 eur al mese ma che me frega a me!

vedi .... tu studi? qui non serve a niente

vedi ... l'amore non ha religione

vedi .... questa è la Patria per cui combatti

e via di seguito ..... se ci stai attento finisce che alcune cose alla fine ti fanno rabbia

perchè non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire e quando senti dire quello che già sai a volte non ti piace

 

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans film
commenter cet article
10 décembre 2010 5 10 /12 /décembre /2010 15:10

Harry-Potter-e-i-doni-della-morte-Locandina-Italiana.jpgSiamo al primo atto dell'ultimo capitolo della Saga di Harry Potter

"solo uno sopravviverà"

lo scontro finale .... tra bene e male .... tra Harry e Lord Voldemort

la trama è molto semplice in questa prima parte

abbiamo lasciato tutto alle porte della fine .....

Silente è morto, ucciso da Piton

tutto diventa grigio e pericoloso ....... anche il Ministero della magia è caduto nelle mani di Voldemort

è lui adesso a decidere le sorti di tutti

due ore e mezza di film incentrate tutte nella ricerca dei famosi Horcrux, 7 manufatti che contengono 7 parti dell'anima di Voldemort, in modo da distruggerli e renderlo mortale

ma incentrate anche nella ricerca per capire che senso hanno i doni lasciati in eredità da Silente ad Harry e amici

alla scoperta dei doni della morte ....

si cambia totalmente prospettiva, il piccolo maghetto che va a scuola, i suoi amici, le saghe degli anni precedenti lasciano posto alla paura, la morte, la violenza

in questo film troviamo un Harry solitario che vaga con gli amici nascondendosi continuamente per sfuggire alla morte

le ambientazioni sono spettrali ..... un bosco freddo e spoglio .... un paese grigio e triste sotto una coltre di neve ... la casa dei Malfoy sede dei malvagi .....

i dialoghi sono solitari e le sensazioni che prevalgono sono di paura e tristezza

non è più un film per bambini

e allora mi chiedo come mai si sia scelto di promuoverlo con trailers che rispecchiano la vecchia parte, non considerando che il film è di difficile comprensione per la mente di un piccolo bambino, che le scene di sangue, di tortura e di morte non sono proprio adatte ad un pubblico di bambini che si aspettano magie colori e risate fra amici

di difficile comprensione lo è anche per chi non ha letto tutti i libri, perchè mancano forti riferimenti a cose del passato che permettono la comprensione della situazione attuale

ma si sa ..... Harry attira molti

 

però .............

a me il film è piaciuto tantissimo, ho ritrovato il libro nella sua più fedele espressione, anche il libro era triste e intriso della stessa atmosfera

mi chiedo però come tanta gente possa andare a vederlo senza conoscere la storia, senza tener conto di molti fattori ....................

e poi si lamentano ..... che non si ride .... che non c'è allegria .... che non si capisce

consiglio quindi a chi voglia andare a vederlo di rifarsi prima un ripasso di tutta la saga e magari leggere l'ultimo libro ..... è l'unica maniera perchè il film diventi piacevole

 

nella seconda parte ci sarà molto più movimento ...... si scopriranno antichi segreti ...... e soprattutto si capirà l'importanza che hanno per Harry i doni della morte

per chi non lo sapesse sono 3

la pietra della Resurrezione .... con il potere di far rivivere i morti ....(come ha fatto a finire nelle mani di Silente, perchè era cosi importante per lui, perchè è molto importante per Harry e soprattutto dov'è?)

il mantello dell'invisibilità ...... è di proprietà di Harry ..... (perchè cosi importante in un mondo dove esistono tantissimi modi di rendersi invisibili?)

la Bacchetta di Sambuco ......... la più potente di tutti ...... unica, con un cuore di crine di Thestral ..... passa di padrone in padrone .... per possederla bisogna uccidere il precedente proprietario o sconfiggerlo in battaglia ...... è nella tomba di Silente e Voldemort se ne impossessa per lo scontro finale ... (ma è veramente sua? ..... o ...........)

 

la saga di Harry Potter è ricchissima di particolari, molti dei quali sono stati persi nei film ed è un peccato perchè molti invece servivano per comprendere questa ultima parte

i film sono belli niente da dire ............... ma i libri sono favolosi!

 

una curiosità

stando al calendario celtico con gli abbinamenti agli alberi per la scelta delle bacchette magiche

la Tarta risulta essere degna proprio della Bacchetta di Sambuco .......

 

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans film
commenter cet article
18 octobre 2010 1 18 /10 /octobre /2010 08:50

locandina-Adele-Enigma-del-Faraone.jpgci si aspettava un film ironico sulle orme della "mummia! ..... ma invece....

invece ci troviamo davanti una eroina che è una via di mezzo fra Indiana Jones e una eroina da fumetti

ci troviamo per lo più in Francia ... a Parigi .....

ci troviamo nei primi del '900 .... tra ricerche archeologiche .... musei ... riti magici per far rinascere i morti ..... personaggi grotteschi e ignoranti .....

 

la nostra Adèle è una famosa giornalista spinta più dal senso dell'avventura che dalla tranquillità di una comoda intervista, tutta crinoline e cappelli piumati sembra una ragazza fragile e dai modi cortesi

beh! ... sorpresa! ... non è proprio del tutto cosi

divorata da un dolore che deriva dal fatto di essere la causa di un incidente che ha portato la sua sorella gemella ad essere una persona paralizzata in perenne stato catatonico, Adèle cerca la mummia egiziana del più famoso dottore di tutto l'impero egizio, con l'aiuto di uno scienziato che sembra in grado di resuscitare i morti la vuole riportare in vita per far curare la sorella.

 

fin qui una trama abbastanza semplice ... se non fosse per tutte le scene grottesche che ci troviamo a vedere

si ride tantissimo .... tra poliziotti di una stupidità unica .... tra le scorribande parigine di uno pterodattilo (anzi pietrodattilo) fatto nascere da un uovo in un museo ..... tra le peripezie per liberare dalla prigione lo scienziato .... e una mummia educatissima e servizievole dal forbito idioma .... il lieto fie è d'obbligo

o quasi!

se avete voglia di divertirvi con una stoia diversa dalle solite ..... buon film!

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans film
commenter cet article
8 juin 2010 2 08 /06 /juin /2010 10:31

locandina-copie-2.jpgJohanna nasce nel 814 .... figlia (non desiderata) di un padre monaco e dittatore, sembra condannata alla vita riservata a tutte le donne dell'epoca, moglie e madre condannata ad una vita di schiava e ritenuta poco più che un animale domestico.

ma Johanna si ribella, dotata di una mente fervida e molto capace si fa insegnare di nascosto a leggere e scrivere dal fratello maggiore, impara tutti i sacri testi nonchè a leggere e tradurre il latino e il greco.

Grazie alla conoscenza con un emissario di un vescovo Johanna riesce a frequentare la scuola apostolica, sempre derisa e trattata con disprezzo dai monaci. Qui conosce il Conte Gerold e diventa la sua protetta, viene fatta vivere in casa sua e fatta studiare, ma ben rpesto fra i due il rapporto diventa amore con le relative complicazioni.

Gerold parte per la guerra e sua moglie obbliga Johanna a sposare il figlio del fabbro ma durante la cerimonia irrompono nel villaggio i Normanni distruggendo e uccidendo ..... Johanna si salva ma suo fratello Giovanni muore .... da questo momento la sua vita cambia bruscamente direzione

convinta che Gerold la abbia solo usata, taglia i lunghi capelli e si finge uomo, prende il posto del fratello morto e cambia vita.

finisce in un convento di Benedettini dove rimarrà alcuni anni, finchè non si ammala e rischia di essere scoperta. Scappa e si dirige verso Roma

la sua capacità di curare con le erbe la rende (lo rende) famosa e una volta salvata la vita del Papa diventa un suo protetto.

ma qualcuno trama alle spalle e riesce ad avvelenare il papa per prendere il suo posto, ma l'elezione viene fatta per acclamazione del popolo e Johanna viene eletta Papa

ma torna Gerold e anche il loro amore .... cosi il Papa non è solo donna ma anche incinta

l'epilogo tragico durante la processione di Pasqua

 

tratto dal romanzo di Donna Woolfolk Cross narra in modo alquanto romanzato della storia vera o leggenda che sia dell'unico Papa donna della chiesa Romana

sembra che tra l'853 e l'855 abbia realmente regnato un Papa donna, nascosto sotto le sembianze maschili, ha portato molti cambiamenti e benefici

ma Giovanna era una donna che non si faceva mancare gli amanti e rimane incinta ...... durante la processione di Pasqua ha un'aborto spontaneo e viene smascherata ..... e trucidata, appesa per i piedi ad un cavallo venne trascinata per le strade di Roma e poi lapidata dal popolo, infine seppellita nella stessa strada dove fu scoperta

sembra che poi tutti gli scritti che riportano alla sua esistenza siano stati fatti sparire ...... ma alcune cose (che non vi svelo ^_*) fanno però capire che forse più che leggenda si è trattato di realtà

 

un film appartenente alla corrente storica e impegnata ....... poco pubblicizzato e trasmesso solo in poche sale scelte

in alcune non compaiono nemmeno i trailers

è però un bellissimo film .... interessante con tutti i suoi riferimenti storici .... un pò meno nella storia d'amore

e se al giono d'oggi riteniamo le donne una specie ancora inferiore all'uomo, guardate questo film e state bene attenti a cosa realmente erano considerate dalla Chiesa

un film da rivedere

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans film
commenter cet article
11 mars 2010 4 11 /03 /mars /2010 15:13
locandina-copie-1.jpgmolto atteso e molto pubblicizzato
del resto il solo nome di Tim Burton basta da solo a sbancare il botteghino
la critica però non è contenta e boccia del tutto questo film
boccia la trama .... gli interpreti .... lo stesso 3D
a me invece è piaciuto ...... non da svenirci sopra ma rimane un bel film
è vero che il 3D è fatto male .... in alcuni momenti si vede sfocato e in altri non c'è del tutto
ma per il resto per me ci siamo

la storia:
è un sunto tra di due libri di Carroll "alice nel paese delle meraviglie" e "attraverso lo specchio e quello che alice vi trovò"
abbiamo un'Alice adulta che fin da bambina ha degli incubi che la portano in un mondo strano e per lei pauroso
gli incubi accompagnano la sua vita ma lei è sempre convinta che sia solo sogno e non realtà
una volta adulta, orfana di padre, la madre decide di darla in sposa ad un giovanotto della "migliore società" con però qualche problema digestivo
durante la sua dichiarazione Alice vede un cogniglio in doppiopetto che le indica un orologio "è tardi"
lo segue nella sua tana e si ritrova nel mondo dei suoi sogni
qui scopre di essere la prescelta per riportare la pace in quel paese
perchè qui tutti aspettano il ritorno di Alice, ma lei è convinta ancora di essere in un sogno e gli altri si convincono che forse non è lei la vera Alice
in ogni caso il suo destino è quello di uccidere il ciciarampa per togliere potere alla cattiva regina Rossa e riportare il potere nelle mani della buona Regina Bianca sua sorella
come nei libri un susseguirsi di "pazzie" vere e proprie

ma qui mi sono accorta che in fondo la storia di Alice non è cosi consociuta come pensavo
un libro cosi famoso ma alla fine la storia non la consoce nessuno
peccato .... perchè è molto bello e vale la pena di leggerlo

quindi nessuno conosce i personaggi
Alice .... bambina fantasiosa che si annoia e sogna un mondo improbabile .... in questo caso adulta e senza più sogni fantasiosi
alic.jpg
il Brucaliffo ..... enorme Bruco Blu che vive sopra un fungo in ozio perenne fumando il suo narghilè .... dalle profezie incomprensibili
bru.jpg
il Bianconiglio ..... coniglio bianco con il panciotto e un orologio da taschino ... sempre in perenne ritardo
il Cappellaio Matto .... il mio preferito ..... personaggio folle, matto come il suo nome, che passa il suo tempo a bere il the in compagnia di altri strampalati come lui
e lo Stregatto ..... un gatto come tutti i gatti dovrebbero essere ..... magico, sparisce e compare quando vuole, dal sorriso beffardo ..... codardo ..... simpatico
streg.jpg
i gemelli Pincopanco e Pancopinco .... che detto al contrario è Pincopanco e Pancopinco ..... grossi come palle e dal linguaccio stralunato
pinco.jpg
in questo film la Regina Rossa .... o regina di cuori .... perfida cattiva che odia gli animali e li usa come mobilio .... dalla testa enorme e a forma di cuore ..... vissuta all'ombra della sorella Bianca .... odia il mondo e per una sciocchezza fa tagliare la testa a tutti
rossa.jpg
la Regina Bianca ...... o regina buona ... che vive in un mondo bianco e lucente ..... pulito e lindo ... dove nulla può sporcare o far paura .... ma tanto carina quanto stupida e codarda
bianca.jpg
e poi il Fante di cuori ... il ciciarampa ....Bayard il mastino sanguinario ..... il ghiro .... il leprotto bisestile ... e via cosi

secondo me è da vedere ..... sicuramente .... un pò perchè le favole vanno sempre ricordate ..... un pò perchè un mondo magico a volte è quello che ci vuole per scappare da una dura realtà
un pò perchè un cappellaio matto come lui ...... beh! fa innamorare
con i capelli rossi e gli occhi verdi ..... strampalato e dolcissimo
ma dal cuore grande cosi ...........................
capp.jpg
Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans film
commenter cet article
22 février 2010 1 22 /02 /février /2010 11:19
thewolfman.jpgLawrence Talbot rientra in famiglia, dopo anni di fuga e dopoessere diventato un attore di teatro, perchè richiamato urgentemente dalla fidanzata del fratello (Gwen)...... che sembra scomparso nel nulla.
al suo arrivo il cadavere del fratello è stato ritrovato, non in buone condizioni, sembra che nei dintorni del paese e della tenuta Talbot si aggiri una belva assetata di sangue e pronta ad uccidere e fare scempio di chiunque
Lawrence vuole scoprire chi ha ucciso il fratello e durante uno scontro diretto con la belva viene ferito a morte ma soprattutto viene morso e quindi infettato dal morbo
nelle notti di luna piena si trasforma quindi nell'uomo lupo e assetato di sangue vaga in cerca di prede
rimane però in lui la consapevolezza di essere ancora umano nel suo profondo e dopo essere rinchiuso in manicomio riesce a scappare e si dirige verso la sua dimora in cerca di spiegazioni
nel frattempo Gwen cerca, con l'aiuto di alcuni zingari, il modo per poterlo "guarire"
il finale ci darà alcune risposte .... che giustamente non racconto

non ho trovato bello questo film
la trama è scontata ...... ma quel che è peggio è composta da 4 scene in tutto
la bestia .... il contagio .... l'amore .... e le risposte
quello che invece è molto bello ..... è tutta la scenografia
sia l'ambientazione .... casa Talbot con le sue polveri e ragnatele è favolosa
la Londra Vittoriana ..... grigia e fumosa
gli spazi aperti .... che secondo me sono Irlandesi più che inglesi
tutto molto bello .....
anche le scene stesse ..... sia degli attacchi dell'uomo lupo che quelle girate in manicomio ..... molto veritiere .... (anche troppo)
però ....... però se la storia fosse stata più interessante


Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans film
commenter cet article