Overblog Suivre ce blog
Administration Créer mon blog
31 août 2010 2 31 /08 /août /2010 09:03

libro-copie-1.jpgUna grande villa edoardiana nella provincia inglese: il nido di una famiglia felice. Cuore di Allersmead è Alison, madre archetipa, custode del focolare e cuoca meravigliosa; Charles è invece un padre distante e sarcastico, assorto in se stesso e nei libri che scrive; poi ci sono Ingrid, la ragazza alla pari che è rimasta trent'anni, e loro, i bambini, certo ora cresciuti, ma la casa è così piena di ricordi - le foto nelle cornici, le tazze con il nome - da far pensare che non se ne siano mai andati. E invece ognuno ha preso la propria strada

Di tanto in tanto, però, sui ricordi, e sulla vita presente, si allunga l'ombra di un fatto del passato - una nota stridula nell'allegria di Alison, una battuta inaspettata dell'enigmatica Ingrid - rimasto chiuso per anni in un cassetto come i vecchi vestiti di Carnevale, custodito dall'enorme casa ora un po' trascurata e malmessa, muta testimone di una famiglia che forse non è come tutte le altre.

 

Allersmead .... casa edoardiana che tutti (o almeno io) sognano di possedere, sette camere, una cantina buia, un giardino enorme, salone cucina studio e cosi via

Ua famiglia come tante, padre madre figli e ragazza alla pari

o non è cosi?

bisognerebbe rivedere il concetto di "famiglia normale"

perchè questo romanzo narra proprio di questo

è giusto ritenere normale una famiglia dove tutti litigano, si confrontano, vivono la popria vita e sono apparentemente lontani uno dall'altra .... ma che nascondono profondi sentimenti

o è giusto ritenere normale una famiglia come questa, dove tutti hanno un ruolo, dove c'è dialogo, armonia, e tutto è perfetto?

ma che poi si rivela essere solo una copertura ........

insomma in questa magnifica villa chi ci vive?

la famiglia che Allison ha sempre sognato, perfetta, tanti figli, tutti belli infiocchettati e perfetti, una madre premurosa come lei è, abile cuoca e sempre perfettamente vestita e pettinata

Una recita ...... per ottenere un sogno o far credere agli altri che la propria famiglia è un sogno .... è lecito mentire?

ed è lecito continuare a mentire e a fingere di essere la famiglia perfetta anche quando tutti sanno?

Narrato a più voci questo romanzo ci porta all'interno di drammi personali, di finzioni, di segreti nascosti

da leggere sicuramente ..... con un pizzico di attenzione in più ..... ragioniamoci

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article
27 août 2010 5 27 /08 /août /2010 16:26

prosecco.pngIl conte Ancillotto mette in scena un suicidio plateale: notte fonda, al cimitero, con tanto di spadone, guanti neri e magnum di champagne. Cosa può spingere un ricco viticoltore, amante delle belle donne e del buon vino, a prendere una decisione così nera? L’ispettore Stucky si aggira perplesso per stradine tortuose lungo i magnifici pendii delle colline del prosecco. Complice l’estate calda e luminosa, è più sensibile del solito al fascino femmile, variamente distribuito tra le aitanti vicine di casa (le impagabili sorelle di vicolo Dotti), la bella amante del conte defunto, e l’agente Brunetti, discretamente innamorata. Di fascino tellurico è altresì dotata la nipote e unica erede del conte Ancillotto, Celinda Salvatierra, che getta scompiglio tra i borghi minacciando di estirpare i vigneti dalle terre avite per affidarle a una cooperativa di indios coltivatori di banane. Nella piana, non distante dal magico mondo collinare, si ergonoi camini del cementificio. Si vocifera che funga anche da inceneritore, e che diaboliche molecole di diossina finiscano per approdare sugli acini ignari. E quando l’ingegner Speggiorin, direttore del cementificio, viene ucciso con un colpo di pistola, la pistaamorosa sembra subito inconsistente. Chi di inceneritore colpisce… Mentre tutti si affannano a sondare e capire, (e a tenere a bada Celinda Salvatierra) c’è chi, solitario, gratta la ruggine che corrode i cancelli, e le croci del cimitero

 

la prima cosa che ho pensato è stata: ecco un Fred Vargas italiano!

come nei libri della Vargas c'è un commissario.... qui si chiama "Stuky" .....un pò particolare

come nei romanzi della Vargas ci sono omicidi e strampalate indagini

squadre inestigative dai personaggi particolari

però è scritto da un italiano ...... è ambientato nei "miei" paesi ... nei miei luoghi

nelle strade che conosco .... a casa in pratica

ed il bello è proprio questo .... piace ... si piace molto

Romanzo enologico, con tutto l'amore per il prosecco e il buon bere, le viti e l'ecosistema, il rispetto per l'ambiente e la natura.

romanzo ambientalista, tra progresso, capannoni, cementifici, e smaltimento di riufiti .... non proprio del tutto legali e nemmeno tanto "salutari"

romanzo popolare, con i suoi personaggi "paesani" dall'oste Secondo, al parrocco e alla perpetua fino agli extracomunitari Kossovari

un'indagine fantasiosa ..... piena di ironia e saggezza popolare

particolare il personaggio del Conte Ancilotto che non vedremo mai vivo .....

da leggere assolutamente

 

E mi grato. Grato. Grato. Grato. Loro grattano le lotterie ed io gratto la ruggine. Perché la fortuna scivola ma la ruggine rimane, e un popolo sommerso dalla ruggine, un popolo arrugginito, non merita l’impero

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article
24 août 2010 2 24 /08 /août /2010 11:30

madamex.jpgMaura è abituata ai corpi stesi sul suo tavolo settorio, non per niente è soprannominata "la regina dei morti", ma questo cadavere è diverso. È coperto interamente da bende di lino impregnate di resina, che risalgono a duemila anni prima. I suoi organi interni sono stati asportati, a cominciare dal cervello. Solo il cuore è rimasto al suo posto, perché è lì che gli antichi egizi credevano risiedesse l'intelligenza. Madame X infatti è una mummia, ritrovata per puro caso negli scantinati di un museo in decadenza. E quella in corso non è soltanto un'autopsia, è un vero e proprio evento mediatico, perché Madame X è ormai famosissima per via del mistero che la circonda. Ma quando, scansione dopo scansione, la TAC arriva alle gambe, Maura scorge qualcosa che non dovrebbe essere lì. Qualcosa di impossibile. Un piccolo dettaglio che trasformerà definitivamente quell'autopsia a scopo archeologico in qualcosa di molto più sinistro e inquietante. Madame X è la prova dell'omicidio più efferato e maniacalmente eseguito che Boston ricordi... Ed è solo il primo.

 

Niente male davvero.... cominciato come libretto da vacanza (quindi senza troppo pretendere) deve dire che mi ha invece entusiasmata

un pò per la storia diversa da quelle solite che si leggono ultimamente e che purtroppo si assomigliano tutte

un pò perchè scritto bene e scorrevole

un pò perchè ho trovato il personaggio dell'assassino alquanto ingegnoso

il perchè uccide ma soprattutto come uccide sembrano non far trovare via di soluzione

si sa che non è cosi

ma non è facile ........

 

 

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article
5 juillet 2010 1 05 /07 /juillet /2010 09:42

vento.jpgFerdinand Von Schirach è un principe del foro, esperto di crimini efferati e omicidi violenti consumati negli ambienti rispettabili di Berlino. Nella sua lunga carriera ha spesso ribaltato, con intuizioni brillanti, sentenze già scritte. Nipote di un gerarca nazista processato a Norimberga e condannato a venti anni di prigione, Von Schirach è uno di quegli avvocati secondo cui l’innocenza o la colpevolezza del cliente sono ininfluenti per ottenere la sentenza di assoluzione. Quello che conta nel suo mestiere non è il movente di un omicidio, perché nessuno può conoscere fino in fondo la mente di un uomo, né l’evidenza dei fatti, su cui invece si basa l’azione della polizia e dei giudici. Quello che conta per l’avvocato è il dubbio, la versione alternativa, la possibilità di seguire altre piste mai battute.

L'avvocato von Schirach rivela un eccezionale talento narrativo: entrando in punta di piedi nelle vicende che racconta, riesce a mostrarcele sotto una nuova luce, invitandoci a rivedere i pregiudizi sui criminali e sulle cause delle loro azioni, e a riflettere sul labile confine fra il bene e il male.

11 storie vere, 11 crimini efferati

però per una volta vengono raccontati dalla parte dell'assasino

per carità colpevole .... ma viene raccontata la sua storia, sia essa di pazzia pura, di infanzia triste, di passato da emarginato

viene raccontato l'animo del colpevole

quello che a prima vista è inevitabilmente la verità a volte può invece non esserla ...

qui si incontra l'anima di chi uccide e si scoprono i perchè, e viene fuori che quello che sembra essere un personaggio privo di umanità può invece averne più di noi

i racconti sono brevi, scritti più in maniera giornalistica che romanzati, solo i fatti nudi e crudi senza tanto girarci intorno

si leggono di un fiato uno dietro l'altro ... proprio perchè scorrevoli ma anche disarmanti

alcuni sono veramente inquietanti

un bel libro ....

Cosa spinge uno stimato e irreprensibile medico di paese ad ammazzare la moglie a colpi d'ascia dopo quarant'anni di matrimonio? E come si può consumare un delitto tanto efferato in un'atmosfera di calma apparente? Muove da qui il racconto di Ferdinand von Schirach, da situazioni di normalità in cui un colpo di vento

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article
5 juillet 2010 1 05 /07 /juillet /2010 09:18

agenzia.jpgcosa può fare una persona ricca e di buon senso in pensione?

dilemma ...... o annoiarsi come tutti i pensionati ..... e aprire una attività

e cosi Mr.Ali con l'aiuto della moglie Mrs.Ali apre una agenzia matrimoniale ... per ricchi

grazie all'aiuto di Aruna, giovane assistente, l'agenzia fiorisce sempre di più ..... ma a volte qualcosa può nascondersi dietro ad una facciata serena

mr.Ali non mette decisamente in pratica i consigli che dispensa con cosi tanto giudizio in agenzia ..... e Aruna forse nasconde un amore che sarà un dilemma forse irrisolvibile .....

Sembra che la tradizione dei matrimoni combinati in India non sia del tutto scomparsa, credo sia ancora molto radicata nei piccoli villaggi. questo libro ci spiega come tutto venga preso nel più naturale dei modi, ma solo per i "richhi" perchè nel racconto impregnato totalmente di usanze religiosità matrimoni combinati e non si parla molto dell'India ... ma di quella più ricca ... la povertà la fame le malattie vengono lasciate come sfondo .... e si racconta di classi agiate o quasi.

è un bel libro dalla lettura leggera, da spiaggia per cosi dire.

simpatico e scorrevole si fa leggere senza lasciarti grandi sensazioni ma si fa comunque ricordare per i temi che tratta

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article
10 juin 2010 4 10 /06 /juin /2010 09:44

l-ombra-del-bastone360.jpgSiamo a Erto e Corona racconta di un uomo che un giorno arriva e gli regala un quaderno .... di quelli neri che una volta si usavano per i conti di casa .....

dice di avelo trovato nascosto sotto una mangiatoia nella vecchia casa di suo padre durante un restauro ...... dice che è un diario e che ne ha letto poche pagine ma che siccome chi lo ha scritto aveva come cognome Corona ha pensato bene di regalarglielo

il nostro Corona ... quello dei tempi nostri lo pubblica .... cambiando dove riesce solo la terminologia dialettale epr renderlo comprensibile

vi si racconta la storia di Zino, della sua famiglia dove tutti muoiono non proprio tranquillamente, di suo fratello la cui "morosa" perde la testa per colpa della Belladonna e finisce in manicomio, vi si racconta di Zino e delle sue esperienze amorose, dell'amicizia con Raggio e di sua moglie .....

di come una passione adultera possa portare ai limiti della follia e all'istigazione al delitto

di come il rimorso possa rendere una vita inutile

ma si racconta anche di Melissa .... la strega .. e la sua vendetta

e di Neve la bambina che porta pace .... che non sente freddo .... e che forse è un vero miracolo.... una bambina che muore sciogliendosi in poche goccie d'acqua conservate ancora oggi in una bottiglia sulla mensola del camino di Corona

e del bastone ... minaccia di morte ... che non abbandona .... che pensi di aver sconfitto ma che dopo aver attraversato le viscere della terra ti riporta al tuo destino

...............................................................................................

l'aggettivo "sconvolgente" è quelo che meglio rappresenta questo libro.

tutto ciò che si legge ti lascia a volte a bocca aperta per non dire che ti va venire la pelle d'oca e quel brivido sulla schiena di terrore.

viene da chiedersi se Corona questo famoso manoscritto lo abbia veramene ricevuto in regalo o se tutto sia frutto della sua fantasia.

resta però la realtà montanara dell'epoca da lui descritta veramente con grande perizia, tanto da sembrare averla vissuta sulle proprie spalle.

il modo di vivere, l'amicizia il rimorso, l'amore la passione il senso del possesso la magia .......

c'è di tutto qui dentro

il libro lo inizi e lo divori in pochissimo tempo, i personaggi ti prendono per mano e ti portano nella loro vita .... cosi diversa dalla nostra

eppure ..... Erto è li ... mica tanto lontano da qui

il rimorso del tradimento, la morte, la strega a cui si da la colpa di tutto

la religione che serve a sopravvire nelle avversità

insomma .... difficile da spiegare

è un libro che va letto .... assolutamente

per poi prendere la strada del secondo e leggere la storia della piccola Neve

il male che diventa bene e che poi si scioglie in poche goccie d'acqua

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article
10 juin 2010 4 10 /06 /juin /2010 09:27

fiori-nel-fango.jpgNella primavera del 1939, Laura Chappell incontra per la prima volta a Memphis Henry McAllan. Lei, piccola e scura, con marcati lineamenti francesi, ha trentun anni ed è ancora vergine: una «zitella sulla via della pietrificazione», come ironicamente si definisce. Insegna inglese in una scuola privata per ragazzi, canta nel coro della Calvary Episcopal Church e fa da baby-sitter ai suoi nipoti. Lui, quarantunenne che dimostra tutti i suoi anni soprattutto per via dei capelli candidi, ha mani forti, una solida aria di sicurezza e la deliziosa parlata del Delta del Mississippi.

Laura accetta di sposare Henry, e quando lui sente improvvisamente il richiamo della terra e decide di trasferire tutta la famiglia, vecchio padre compreso, accetta di trasferirsi nel delta del Missisipi.

qui la vita è difficile, si combatte con la polvere e con il fango, ma soprattutto si lavora di gran lena per accudire la terra ma anche tutta la famiglia.

Laura fa amicizia con Florence, peccato che Florence sia nera e la cosa non viene vista di buon occhio dalla piccola comunità, inoltre un bel giorno arriva Jamie, fratello di Henry, bello come il sole e grande conquistatore ........ i suoi modi cortesi messi a confronto con la vita a cui sis ta abituando Laura sono una grossa .... forte tentazione

.....................................................................................................

Siamo nel 1939, in una nazione dove ancora gli scontri razziali sono ben radicati. Un romanzo questo che ne delinea con chiarezza molti lati ....

storia narrata a più voci ... cosa che a me piace moltissimo

l'amore per la terra e l'odio per chi è diverso

amore per un uomo .... o due .... adulterio

rapporti difficili con i vecchi

insomma un insieme di mille sfacettature in questo libro

molto bello, ben narrato, e sicuramente da rileggere

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article
25 mai 2010 2 25 /05 /mai /2010 14:16

CHIARA!!!!


dopo l'estrazione qui sotto ho il nome della vincitrice del "se mi vuoi bene"

e cosi Chiara riceverà un libro ..... amia scelta ^_* naturalmente

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article
20 mai 2010 4 20 /05 /mai /2010 14:09

libro.pngpremetto..... è un periodo un pò cosi ..... legato soprattutto a problemi .... di ogni natura, fisica mentale di salute e cosi via, e cosi il tempo o la voglia di scrivere restano nel cassetto

e quindi rimando tutti i racconti alla prossima settimana

ma questo non posso lasciarmelo sfuggire

e cosi aderisco .........

Se mi vuoi bene ............il 23 Maggio regalami un libro!


è una campagna indetta dalla AIE e dal Centro per il libro e la lettura

il culmine di detta campagna sarà proprio domenica 23 Maggio 2010 .... Giornata Nazionale per la promozione della lettura


e quindi ..... io aderisco ..... e voi?

ho già due persone in lista che riceveranno un libro in regalo ..... ma siccome non c'è due senza tre

ho pensato di regalarne un terzo

a chi?

beh ..... facciamo la solita estrazione sui commenti a questo post

se il commento sarà uno solo vincerà colui o colei

se sono più di uno si andrà ad estrazione


ma ...... rispondete ad una domanda semplice ...... che tipo di romanzi vi piace leggere? e qual'è il vostro scrittore preferito?


e con questo auguro un felice We a tutti

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article
11 mai 2010 2 11 /05 /mai /2010 14:48

karma.jpgKim è un'arrivista, una donna in carriera che per il successo è disposta a calpestare tutto e tutti, compresa la sua famiglia ... un marito che la adora e una figlia di cui non si occupa per niente.

Ogni tanto ha dei piccoli rimorsi ma riesce subito a metterli a tacere .... con la classica promessa di tutti gli arrivisti: domani .....

Kim però ha una vita breve, subisce unìimprobabile quanto grottesco incidente e muore. E si reincarna ... naturalmente nella forma di vita più umile perchè .... come le spiegherà Budda .... deve raggiungere il Karma e per raggiungerlo deve naturalmente accumulare Karma .... come?

lo scoprirà vivendo .... vivendo morendo e reincarnandosi nuovamente .... e cosi da formica a porcellino d'india a cane e poi verme a mucca e cosi via .... fino ad un finale ... scontato

nelle sue innumerevolim vite Kim cerca di stare vicino alla sua famiglia il più possibile e riscopre cosi i veri sentimenti ma assiste naturalmente al passare del tempo e anche alla scalata neis entimenti dei suoi familiari di una sua amica

Gelosia non è karma ...... lo dice Budda ..... grassone che comapre ad ogni vita nuova sotto le sembianze dell'animale di turno

Amico di Kim ..... Casanova

Divertente .... non troppo però

con una morale..... scontata

la trama .... prevedibile

ma sicuramente è un libro da leggere in quei momenti poco concentrati, in cui si ha voglia di qualcosa che si lasci leggere senza tanto ragionarci, qualcosa che scorra veloce e con un dialogo facile.

potrebbe sicuramente essere un libro per ragazzi ... se non fosse per alcune descrizioni sul sesso che fa la protagonista

Un continuo morire e rinascere, sempre in vite diverse e quindi con diverse sensazioni, alla perenne ricerca di Karma per potersi elevare e raggiungere ... anzi riconquistare la famiglia perduta.

Spassoso invece il personaggio di Casanova, unico grande amico di Kim nelle sue rinascite, si proprio il famoso e affascinante Casanova .... morto e rinato in forma di formica e incapace di accumulare Karma senza l'aiuto di qualcuno

le sue memorie sono fantastiche

 

Dalle memorie di Casanova: «Le formiche hanno molti nemici naturali: ragni, scarafaggi, marmocchi con le lenti. Bruciai, come un tempo accadde ai cristiani nell'antica Roma, e morii per la seconda volta in quel giorno in cui la Fortuna non mi fu, semplicemente, favorevole. L'ultimo pensiero che potei formulare nella mia mente che si avviava a lasciare questo mondo fu: Se mai produrrò sufficiente karma positivo per potermi di nuovo aggirare sulla Terra come essere umano, darò personalmente un calcio nei preziosi attributi a ogni ragazzetto con una lente in mano che mi capiterà sotto tiro.»

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans libri
commenter cet article