Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
31 mars 2009 2 31 /03 /mars /2009 09:36

P2

alcuni scritti tratti da Wikipedia

P2
« Nessuno può negare che la P2 sia un'associazione a delinquere.[1] »
(Sandro Pertini, Presidente della Repubblica, 1981)


« Con la P2 avevamo l'Italia in mano. Con noi c'era l'Esercito, la Guardia di Finanza, la Polizia, tutte nettamente comandate da appartenenti alla Loggia.[2] »
(Licio Gelli)


La loggia massonica Propaganda Due, più nota come P2, già appartenente al Grande Oriente d'Italia, è stata una loggia "coperta", cioè segreta, nata per reclutare nuovi adepti alla causa massonica con evidenti fini di sovversione dell'assetto socio-politico-istituzionale italiano.

Questa circostanza, insieme alla caratteristica di riunire in segreto circa mille personalità di primo piano, principalmente della politica e dell'Amministrazione dello Stato italiano, suscitò uno dei più gravi scandali politici nella storia della Repubblica Italiana. Tra i tanti iscritti era presente anche il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, condannato dalla Corte d'appello di Verona nel 1990 per aver giurato il falso davanti ai giudici a proposito della sua affiliazione alla loggia massonica P2, ma tale reato era stato estinto da un'amnistia del 1989, che, paradossalmente, era stata sostenuta dall'allora Partito Comunista Italiano per cancellare i reati riguardanti le organizzazioni legate al PCI.

La complessità e la vastità delle implicazioni del "caso P2" furono tali che ne scaturirono leggi speciali, emanate allo scopo di arginare le associazioni segrete, nel rispetto dell'articolo 18 della Costituzione della Repubblica Italiana.


Fu immediatamente intuito che i documenti sequestrati testimoniavano dell'esistenza di un'organizzazione che mirava a prendere il possesso delle leve del potere in Italia: il "piano di rinascita democratica", un elaborato a mezza via fra un manifesto ed uno studio di fattibilità sequestrato qualche mese dopo alla figlia di Gelli, conteneva una sorta di ruolino di marcia per la penetrazione di esponenti della loggia nei settori chiave dello Stato, indicazioni per l'avvio di opere di selezionato proselitismo e, opportunamente, anche un preventivo dei costi per l'acquisizione delle funzioni vitali del potere: «La disponibilità di cifre non superiori a 30 o 40 miliardi sembra sufficiente a permettere ad uomini di buona fede e ben selezionati di conquistare le posizioni chiave necessarie al loro controllo».


programma:

per prima cosa il controllo dell'informazione, attacco alla indipendenza della magistratura, indebolimento del sindacato, lotta per il potere assoluto

(vi ricorda qualcosa?)


Una volta resa pubblica il 21 maggio 1981, divenne presto memorabile. Tra i 932 iscritti (molti dei quali negheranno il loro coinvolgimento nella loggia), spiccavano i nomi di 44 parlamentari, 3 ministri del governo allora in carica, un segretario di partito, 12 generali dei Carabinieri, 5 generali della Guardia di Finanza, 22 generali dell'esercito italiano, 4 dell'aeronautica militare, 8 ammiragli, vari magistrati e funzionari pubblici, ma anche di giornalisti, personaggi legati al mondo dello spettacolo ed imprenditori come Silvio Berlusconi (a quel tempo non ancora in politica, tessera n° 1816), Vittorio Emanuele di Savoia, Maurizio Costanzo, Alighiero Noschese (morto suicida più di due anni prima della scoperta della lista) e Claudio Villa; in compagnia di Michele Sindona e Roberto Calvi, Umberto Ortolani e Leonardo Di Donna (presidente dell'ENI), Duilio Poggiolini e il personaggio televisivo professor Fabrizio Trecca, insieme a tutti i capi dei servizi segreti italiani e ai loro principali collaboratori.





« Io non ho mai fatto parte della P2. E comunque, stando alle sentenze dei tribunali della Repubblica, essere piduista non è un titolo di demerito »

(Silvio Berlusconi)


« Essere stato piduista vuol dire aver partecipato a un'organizzazione, a una setta segreta che tramava contro lo Stato, e questo è stato sancito dal Parlamento. Opinione che io condivido »

(Massimo D'Alema)




30.03.2009
nasce il nuovo partito PDL
il sig. Bruscoloni  viene eletto per alzata di mano con cartellini gialli
presenti circa 5.820 delegati
mi chiedo quanto siano stati con il braccio alzato .................. il notaio che controllava il voto avrà pur dovuto contarli no????
il programma?
beh! .... il controllo di gran parte dell'informazione ce l'ha già
le sue varie reti televisive danno le informazioni controllate controllate dal premier
una di queste reti è anche abusiva ..... ma non importa
altro passo ...... impoverire il sindacato ..... sta già facendo questa lotta .... da anni ormai
cosa manca? .... la magistratura ..... sta già combattendo per limitarne il potere e si è già fatto una legge che lo rende immune a tutto!
manca solo cambiare la costituzione .............. ed è la prima cosa che ha deciso di fare ieri
potere illimitato per il presidente del consiglio senza nessuna interferenza da altre parti
sarà solo lui a decidere tutto .... come e quando
quanta differenza c'è con la dittatura?

insomma la P2 non è morta ...... è ancora tra noi


Partager cet article

Repost 0
Published by la tartaruga folle - dans di tutto e di più
commenter cet article

commentaires

Annalisa 01/04/2009 08:27

tu hai spiegato tutto molto bene Tarta cara, ma le conclusioni sono tratte nel commento di Riccardo..... purtroppo

Riccardo Paracchini 31/03/2009 17:37

Appunto, c'è poco o niente da aggiungere. Sappiamo queste cose, ma il paese è drogato e continua a restare succube di questo potere politico e mediatico. In sintesi, siamo nella merda

Riccardo Paracchini 31/03/2009 17:36

Appunto, c'è poco o niente da aggiungere. Sappiamo queste cose, ma il paese è drogato e continua a restare succube di questo potere politico e mediatico. In sintesi, siamo nella merda

genevra 31/03/2009 13:17

GRANDE TARTA.......

Pam 31/03/2009 12:18

...non aggiungo altro hai già detto tutto tu!